Skip links

Vieux Farka Touré

Mercoledì 17 Luglio


Spesso definito “L’Hendrix del Sahara”, Vieux Farka Touré è nato a Niafunké, (Mali) nel 1981. È figlio del leggendario chitarrista maliano Ali Farka Touré, morto nel 2006.
Nell’omonimo album di debutto: “Vieux Farka Touré” (2007).  Vieux rende omaggio a suo padre seguendone la tradizione musicale, dando nuove versioni della musica dell’Africa occidentale che riecheggia nel blues americano. Nel suo secondo disco, “Fondo” ( 2009), Vieux sviluppa il suo sound, pur rimanendo fedele alle radici della musica di suo padre, utilizza elementi del rock, della musica latina e di altre influenze africane. L’album ha ricevuto un grande successo di critica da tutto il mondo. Nel giugno 2010, Vieux si esibisce al concerto di apertura della Coppa del Mondo FIFA in Sud Africa. Nello stesso mese pubblica anche il suo primo album dal vivo, “Live”. (2010) Le sue esibizioni dal vivo sono una carica di energia, l’abilità alla chitarra, così come il suo palpabile carisma e il suo sorriso luminoso, catturano  il pubblico di ogni continente, nonostante le barriere linguistiche (anche se Vieux parla otto lingue). Nel 2011 pubblicata il suo terzo album in studio, “The Secret”, così chiamato con la chiara intenzione di far percepire all’ascoltatore  il segreto del blues tramandato da generazione in generazione e di padre in figlio.  Con The Secret, Vieux  si è chiaramente affermato nel mondo come uno dei migliori talenti musicali, con uno stile originale che rende sempre omaggio al passato guardando al futuro. Nel 2012 pubblica “The Tel Aviv Session” in  collaborazione con la superstar israeliana Idan Raichel  salutato da fan e critici come un capolavoro e uno dei migliori album di collaborazioni nella storia della musica internazionale, e nel 2013 lo stupendo “Mon Pays”, pubblicato in omaggio alla sua terra natale, dedicato a ricordare al mondo la bellezza e la cultura del suo paese nativo il Mali.

Il suo ultimo album, “Samba”, (2017). È stato registrato di fronte a un pubblico dal vivo in studio a Woodstock, NY. Il titolo “Samba” non ha nulla a che fare con la musica  brasiliana, ma è semplicemente il nickname datogli dalla sua famiglia, che nella sua lingua, il Songhai, significa “second boy” il secondo nato. 

Line Up :

Vieux Farka Touré – Vocal and guitar
Marshall Henry – Bass
Adama Kone – Drums und percussion

Return to top of page