Skip links

SOUTH IN BLUES 2017

Bayou Moonshiners

14 Luglio

Carloforte ore 22.00 Piazza Repubblica

 

15 Luglio

Teulada ore 22:00 Piazza Fontana

 

16 Luglio

Iglesias ore 22:00 Piazza Sella

Stephanie Ghizzoni e Max Lazzarin sono due artisti letteralmente posseduti dai colori, dagli odori e dai suoni evocatori di quell’atmosfera surreale che chi ha assaporato e vissuto nelle strade di New Orleans può’ ben capire. E così si sono trovati e insieme celebrano quel luogo dove tutto sembra possibile, un luogo con una tradizione unica e ricchissima di contaminazioni. Un luogo con tante facce, da quella spensierata, festaiola e grottesca che caratterizza il Mardi Gras e il Jazz Fest… a quella oscura, macabra e malinconica che si può cogliere ascoltando le leggende sui fantasmi e gli spiriti… che ancora oggi passeggiano per le vie del quartiere francese mescolandosi silenziosamente alle numerose Brass Band. Max e Stephanie, da una vita separatamente presenti sui palchi più importanti del settore in Italia, Svizzera, Austria e Germania, stringono ora un’alleanza, decisi e determinati nel voler creare un ponte tra Italia e Louisiana. Con il loro  “Living Live”, celebrano quel luogo. I Bayou Moonshiners interpretano e scrivono alla grande, passando con agilità dal blues al ragtime, dal soul al gospel, toccando insomma la miglior “New Orleans e Mardi Gras Music”. Nel CD  si possono ascoltare freschissime e ballabili interpretazioni di Jelly Roll Morton (“Big time woman”), Fats Domino (“I just can’t get New Orleans off my mind”) ed Hank Williams (“Jambalaya”), una coinvolgente “I’m glad salvation is free” di Mahalia Jackson, fino ad un’intima e toccante versione a due voci di “Amazing grace”, senza tralasciare gli interessanti brani originali “Don’t believe me” e “Tell me more”. Tutto il resto non potrà che aggiungerlo il pubblico che ascoltando questo disco, così come in un loro spettacolo dal vivo, non riuscirà a rimanere fermo sulla sedia senza battere mani e piedi.

Line Up
Stephanie Ghizzoni: voce, percussioni, washboard, kazoo

Max Lazzarin: piano, voce

Andy J Forest

7 Luglio

Serramanna ore 21.30 Parco Comunale “La Pineta”

 

8 Luglio

Vallermosa ore 22 Anfiteatro

9 Luglio

Iglesias ore 22 Piazza Manzoni

Poliedrico artista, armonicista, cantante, chitarrista, ma anche attore, testimonial pubblicitario, scrittore e anche pittore, Andy J Forest è sulle scene musicali dal 1977. Classe 1955, Andy non è solo un virtuoso dell’armonica; la stoffa del bluesman autentico emerge infatti nei dischi a suo nome, disseminati nell’arco di un ventennio. Una discografia che testimonia bene la crescita di questo musicista che alla formidabile tecnica strumentale unisce grandi capacita espressive, ironia, comunicativa e un carattere esplosivo: doti che colte dal vivo rendono ogni suo concerto un evento da ricordare. Vincitore di diversi Premi, come ad esempio il “ Best Blues Cd 2007 “. Più volte nominato agli award di New Orleans. Andy apprende le prime lezioni di armonica ancora ragazzo, influenzato da Sonny Terry, Walter Horton, Charlie Musselwhite e Rod Piazza inizia a suonare nel circuito di New Orleans nei primi anni ‘70, esibendosi con James Booker, Earl King, John Mooney, Antonie Domino, Billy Gregory e altri musicisti locali. Le sue esibizioni dal vivo, molte delle quali ad importanti festival, gli danno l’opportunità di aprire i concerti per B.B. King, Albert King, Albert Collins, Canned Heat, Magic Slim, Robert Cray, Stevie Ray Vaughan, Buddy Guy & Jr. Wells, Clarence “Gatemouth” Brown, The Blind Boys of Alabama, Johnny Copeland,

Roy Rogers, John Hammond, Melvin Taylor, Duke Robillard e Johnny Winter. Conta anche presenze ad importanti festivals quali: Montreaux Jazz Festival, New Orleans Jazz and Heritage Festival, King Biscuit Festival,  Ottawa Blues Festival, Cognac Blues Passions e molti altri, incluso naturalmente il Narcao Blues Festival.

Line-up:
Andy J Forest: armonica, Frattoir, voce
Leonardo Ghiringhelli: chitarre
Luca Tonanibasso
Sergio Ratti: batteria, percussioni

Return to top of page